RICERCA
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore

NEWSLETTER
Per essere sempre aggiornato sulle novità del nostro Portale, registrati a Dirittosuweb.

Collabora con noi
Collabora attivamente alla realizzazione di Dirittosuweb inviando articoli, note a sentenze, atti, relazioni, tesi, sentenze integrali, ordinanze, recensioni alla nostra Redazione

APPROFONDIMENTI
Amministrativo
Cittadini
Contratti
Diritto d'autore
Giusto processo
Impresa
Internet
La giurisprudenza
Le letture del giurista
Marchi, brevetti e nomi a dominio
Minori e rete
News
Privacy
Recensioni
Transnazionale

SITI SU WEB
Associazioni
Consulenza online
Diritto ambientale
Diritto amministrativo
Diritto civile
Diritto del lavoro
Diritto e internet
Diritto penale
Internazionale
Istituzioni
Leggi e gazzette ufficiali
Portali giuridici
Raccolte links
Studi legali
Tutela consumatori

Consulenza legale aziendale


 

Sei in: Approfondimenti News
Battuta d’arresto alla riforma sul diritto d’autore

Il 12 ottobre si apprende improvvisamente che la Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella persona di Mauro Masi, ha disposto di bloccare i lavori del Comitato Consultivo per il Diritto d’Autore diretti a modificare e a conferire un “volto umano” alla stessa legge sulla proprietà intellettuale.
La notizia ha scatenato preoccupazione e dissenso da parte di quanti, come l’ALCEI (Associazione per la Libertà nella Comunicazione Elettronica Interattiva) o l’associazione dei provider (AIIP), confidavano in un’interazione con il Comitato Consultivo, il quale a sua volta aveva già manifestato la disponibilità ad eventuali audizioni.

Mauro Masi ha inviato a mezzo fax una lettera al presidente del Comitato consultivo, adducendo come motivazione della decisione una presunta contrarietà della bozza alle tendenze nazionali ed internazionali; egli ha inoltre evidenziato il fatto che il Comitato dovrebbe limitarsi a fornire indicazioni di carattere generale anzichè predisporre specifici testi di legge.

Le ragioni sono apparse palesemente prive di fondamento, in quanto il documento del Comitato, come sostenuto dall’ AIIP, riflette proprio le evoluzioni comunitarie in tema di protezione della proprietà intellettuale.
Una delle innovazioni della soppressa riforma prevedeva, infatti, la depenalizzazione del reato di copia abusiva di opere e brani ad uso privato ed avrebbe permesso, non solo di sensibilizzare gli utenti attraverso il sistema del “notice & notice” - consistente in un invito rivolto all’utente interessato a desistere da qualsiasi pratica di violazione del diritto d’autore - ma anche di evitare l’attivazione automatica della magistratura.

E’ seguita poi una richiesta di dimissioni di Mauro Masi ad opera del senatore dei verdi, Fiorello Cortina.


Autore: Monica Sansone


ACCESSO
spaziatore
spaziatore
 Username
 Password
   
spaziatore
  Salva password
spaziatore


PARTNER:


CONSULENZA LEGALE
Dirittosuweb mette a disposizione di Enti, Aziende e Professionisti tutta l'esperienza acquisita sul campo in questi anni, per fornire in breve tempo pareri e consulenze.

SITI SU WEB
Per segnalare un sito di interesse giuridico e renderlo visibile all'interno della nostra Comunità clicca qui.

Ultimi inserimenti
Studio Legale Casillo Possanzini
29 ottobre 2014 
Sostituzioni Legali
18 marzo 2014 
Studio Legale Avv. Di Stadio - Milano
26 novembre 2013 
SMAF & Associati, Studio legale
16 settembre 2013 
Studio Legale Reboa
25 giugno 2013 
I più cliccati del mese
Studio Legale Sisto - Salerno - Napoli - Campania
3758 click
Condominioweb/Il sito italiano sul condominio
3122 click
Domiciliazione Salerno
2866 click
Centro Studi Brevetti
2326 click
Pagina Libera
2219 click