RICERCA
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore

NEWSLETTER
Per essere sempre aggiornato sulle novità del nostro Portale, registrati a Dirittosuweb.

Collabora con noi
Collabora attivamente alla realizzazione di Dirittosuweb inviando articoli, note a sentenze, atti, relazioni, tesi, sentenze integrali, ordinanze, recensioni alla nostra Redazione

APPROFONDIMENTI
Amministrativo
Cittadini
Contratti
Diritto d'autore
Giusto processo
Impresa
Internet
La giurisprudenza
Le letture del giurista
Marchi, brevetti e nomi a dominio
Minori e rete
News
Privacy
Recensioni
Transnazionale

SITI SU WEB
Associazioni
Consulenza online
Diritto ambientale
Diritto amministrativo
Diritto civile
Diritto del lavoro
Diritto e internet
Diritto penale
Internazionale
Istituzioni
Leggi e gazzette ufficiali
Portali giuridici
Raccolte links
Studi legali
Tutela consumatori

Consulenza legale aziendale


 

Sei in: Approfondimenti Marchi, brevetti e nomi a dominio
Il deposito del marchio secondo l'UAMI dopo la sentenza IP TRASLATOR

A seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea del 19/6/2012, causa C-307/10, caso IP TRANSALTOR l’UAMI ha ribadito a tutti gli Uffici Marchi una comunicazione con la quale raccomanda che, al momento del deposito di un marchio, siano indicati “con chiarezza e precisione” i prodotti e/o servizi nell’ambito dei quali si intende tutelare il marchio stesso.

La sentenza “IP TRASLATOR” della Corte Europea ha affermato difatti che:

- la registrazione del marchio in un Registro pubblico deve permettere di interpretare chiaramente l’ambito di tutela dei diritti registrati;

- l’identificazione dei prodotti e servizi deve essere fatta in modo chiaro e preciso nella domanda di registrazione;

- il titolare di un marchio deve precisare se la sua domanda di registrazione verte su tutti i prodotti compresi in una specifica classe oppure solo su alcuni.

L'UAMI  già aveva predisposto, subito dopo l’emanazione della sentenza, una serie di direttive contenenti indicazioni su come applicare tale provvedimento anche in relazione ai casi pregressi costituiti da marchi pendenti o registrati stabilendo che le domande e le registrazioni depositate/registrate prima del 21 giugno 2012 e che rivendicano il titolo generale della classe, siano ritenute come intenzione del richiedente di rivendicare tutti i prodotti e/o i servizi compresi nella classe. Nel mentre, a partire da tale data l’Ufficio Europeo ha ritenuto opportuno che il richiedente indicasse espressamente se fosse sua intenzione rivendicare tutti i prodotti e/o i servizi compresi nella classe o, in caso contrario, specificasse con chiarezza e precisione quali prodotti e/o servizi proteggere.

Con la nuova comunicazione l’UAMI ha ribadito che:

- che i prodotti e/o i servizi per i quali è richiesta la tutela siano identificati dal richiedente con chiarezza e precisione.

- che nulla osta all’impiego delle indicazioni generali delle intestazioni delle classi, purché tale identificazione sia sufficientemente chiara e precisa.

- che chi richiede un marchio nazionale deve comunque precisare se la sua domanda di registrazione sia intesa a coprire tutti i prodotti o i servizi  compresi nell’elenco della classe indicata o solo taluni di tali prodotti o servizi (e in tal caso ha l’obbligo di specificare quali essi siano).

In questo modo si è ritenuto si possa garantire una maggiore trasparenza e comprensione non solo a vantaggio degli esaminatori delle vertenze che vedono contrapposti marchi simili/uguali per le medesime classi ma anche gli stessi consumatori.


Autore: Giustino Sisto


ACCESSO
spaziatore
spaziatore
 Username
 Password
   
spaziatore
  Salva password
spaziatore


PARTNER:


CONSULENZA LEGALE
Dirittosuweb mette a disposizione di Enti, Aziende e Professionisti tutta l'esperienza acquisita sul campo in questi anni, per fornire in breve tempo pareri e consulenze.

SITI SU WEB
Per segnalare un sito di interesse giuridico e renderlo visibile all'interno della nostra Comunità clicca qui.

Ultimi inserimenti
Studio Legale Casillo Possanzini
29 ottobre 2014 
Sostituzioni Legali
18 marzo 2014 
Studio Legale Avv. Di Stadio - Milano
26 novembre 2013 
SMAF & Associati, Studio legale
16 settembre 2013 
Studio Legale Reboa
25 giugno 2013 
I più cliccati del mese
Studio Legale Sisto - Salerno - Napoli - Campania
3758 click
Condominioweb/Il sito italiano sul condominio
3127 click
Domiciliazione Salerno
2866 click
Centro Studi Brevetti
2326 click
Pagina Libera
2224 click