RICERCA
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore

NEWSLETTER
Per essere sempre aggiornato sulle novità del nostro Portale, registrati a Dirittosuweb.

Collabora con noi
Collabora attivamente alla realizzazione di Dirittosuweb inviando articoli, note a sentenze, atti, relazioni, tesi, sentenze integrali, ordinanze, recensioni alla nostra Redazione

APPROFONDIMENTI
Amministrativo
Cittadini
Contratti
Diritto d'autore
Giusto processo
Impresa
Internet
La giurisprudenza
Le letture del giurista
Marchi, brevetti e nomi a dominio
Minori e rete
News
Privacy
Recensioni
Transnazionale

SITI SU WEB
Associazioni
Consulenza online
Diritto ambientale
Diritto amministrativo
Diritto civile
Diritto del lavoro
Diritto e internet
Diritto penale
Internazionale
Istituzioni
Leggi e gazzette ufficiali
Portali giuridici
Raccolte links
Studi legali
Tutela consumatori

Consulenza legale aziendale


 

Sei in: Approfondimenti Cittadini
Non c’e’ diffamazione se si da’ del 'cornuto' a persona non bene identificata
La Suprema Corte di Cassazione – Sezione Quinta Penale –, con sentenza n. 37466/2001, ha statuito che non costituisce reato di diffamazione (previsto dall’art. 595 c.p., che così recita: “Chiunque……comunicando con più persone, offende l’altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a lire due milioni. Se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a lire quattro milioni. Se l’offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena è della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore a lire un milione”) l’attribuzione dell’epiteto “cornuto”, se rivolto a persona non identificabile.

Con detta pronuncia è stata annullata la sentenza del Tribunale di Modena che aveva condannato una nota conduttrice di televendite di prodotti per l’estetica alla pena di giustizia per il reato di diffamazione; tale reato era stato contestato all’imputata, poiché nel corso della sua trasmissione televisiva aveva più volte qualificato come cornuto un soggetto indicato solo con il prenome “Alcide”, e il presunto diffamato si era subito individuato in tale indicazione in ragione di interiori rapporti di natura pubblicitaria e di riconoscimento confermato da persone del settore commerciale relativo a prodotti per l’estetica.

A sostegno del dettato principio, la Corte di Cassazione ha rilevato che il quadro accusatorio del Giudice di merito era carente dell’elemento oggettivo del reato, in quanto:

a)- “è ben noto, infatti, che in materia di diffamazione (seppure connessa col mezzo televisivo) l’individuazione dell’effettivo destinatario dell’offesa è condizione essenziale ed imprescindibile a configurare la rilevanza giuridica e penale del fatto, col corollario che almeno tale individuazione possa essere dedotta, in termini di individuabilità e di affidabile certezza, dalla stessa prospettazione oggettiva dell’offesa, non surrogabile per effetto di intuizioni o di soggettive congetture del destinatario”;

b)- “le risultanze processuali esaminate (sentenza impugnata, imputazione e ricorso), evidenziano l’oggettiva insussistenza di tali richieste condizioni di individuazione o di individuabilità del diffamato, semplicemente indicato dalla imputata come Alcide nel suo articolato e confuso discorso sulla sua situazione di cornuto, senza alcun collegamento a vicende commerciali o personali significative di contatti avuti col querelante Alcide, identificatosi nella persona offesa soltanto per effetto di personali intuizioni (connesse ad una infruttuosa vicenda contrattuale di pubblicità) e di vaghi riferimenti testimoniali”;

c)- “consegue che la trasmissione televisiva in contestazione non lascia emergere la sussistenza di circostanze obiettivamente idonee a rappresentare il certo coinvolgimento del querelante nel discorso diffamatorio dell’imputata”.

Autore: Alberto Foggia


ACCESSO
spaziatore
spaziatore
 Username
 Password
   
spaziatore
  Salva password
spaziatore


PARTNER:


CONSULENZA LEGALE
Dirittosuweb mette a disposizione di Enti, Aziende e Professionisti tutta l'esperienza acquisita sul campo in questi anni, per fornire in breve tempo pareri e consulenze.

SITI SU WEB
Per segnalare un sito di interesse giuridico e renderlo visibile all'interno della nostra Comunità clicca qui.

Ultimi inserimenti
Studio Legale Casillo Possanzini
29 ottobre 2014 
Sostituzioni Legali
18 marzo 2014 
Studio Legale Avv. Di Stadio - Milano
26 novembre 2013 
SMAF & Associati, Studio legale
16 settembre 2013 
Studio Legale Reboa
25 giugno 2013 
I più cliccati del mese
Studio Legale Sisto - Salerno - Napoli - Campania
3750 click
Condominioweb/Il sito italiano sul condominio
3107 click
Domiciliazione Salerno
2863 click
Centro Studi Brevetti
2322 click
Pagina Libera
2216 click